Questi sono i cinque minuti e cinquantuno secondi, per me, più preziosi.

Credevo di raccontare di persone e luoghi lontani, in realtà dopo cinque anni di viaggi in quelli che io chiamo “paesi freddi”, ho capito che quello che stavo raccontando era un pezzo della mia vita. In definitiva un racconto sulla solitudine.

Tra qualche giorno partirò per l’ultimo viaggio. Altre fotografie si aggiungeranno a queste. Saranno le ultime.

[youtube xBIyx_tUQZk 520]

I paesi: Norvegia, Patagonia, Terra del Fuoco, Siberia, Mongolia, Islanda

0 0 vote
Article Rating
Notifiche
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
No-r-Way
No-r-Way
26 Dicembre 2010 01:07

In realtà il titolo del post (non del lavoro fotografico, che ancora un titolo non ce l’ha) doveva essere (una piccola incomprensione tecnica!) DOVE TE NE VAI, DUNQUE, IN GIRO PER IL MONDO? SEMPRE A CASA.

simona
simona
25 Dicembre 2010 10:06

Non puoi, ti consiglio di vivere i deserti, soprattutto Africani e ti accorgerai che mai è ciò che sembra….Nel nulla, nella totale solitudine c’ è più vita di quanto s’immagini Auguri caro amico, mi piace il tuo modo di scrivere, la tua sensibilità….Simona

mauro(n)ucleo
mauro(n)ucleo
23 Dicembre 2010 10:48

lo regalo a te. lo regalo a me. Ti capisco, meglio di tanti altri, avendo preso 23 aerei solo l’ultimo anno. Ora basta di prendere aerei, partire, ora incomincio a viaggiare (era altro, ora è tuo) (ti voglio proprio bene no-r-way). So di aver preso veramente tanti aerei ma ben poche volte penso di essere partito. Per partire ci vuole ben altro che un aereo, un treno o l’auto. Primo tra tutti ci voglio occhi nuovi. Anche se per un solo giorno, per viaggiare ci vuole la voglia di non tornare. Altrimenti non si parte mai! Quando ho pensato di… Leggi il resto »

Andrea Marzi
Andrea Marzi
23 Dicembre 2010 09:41

Bello, molto bello, consiglio di vedere il video a schermo intero con l’audio in cuffia o auricolari