World Press Photo 2007 - Foto di Tim Hetherington

Nel 2007 vinse il World Press Photo con la fotografia di un soldato americano esausto in un bunker nella valle del Korengal in Afghanistan.
La motivazione fu: “Questa immagine narra del crollo di un uomo e allo stesso tempo di un’intera nazione.”

Tim Hetherington è morto ieri a Misurata, Libia, vittima di un colpo di mortaio. Aveva 41 anni.

Aveva studiato letteratura alla Oxford University e più tardi vi era tornato per studiare fotogiornalismo.
Aveva trascorso quasi dieci anni della sua vita, poco più che trentenne, in Africa, documentando gli sconvolgimenti politici e i loro effetti sulla vita quotidiana in Liberia, Sierra Leone, Nigeria. Durante la seconda guerra civile in Liberia, insieme al suo amico e collega J. Brassan, fu l’unico giornalista straniero a vivere dietro le linee dei ribelli; per questo motivo l’allora presidente Charles Taylor firmò per i due una condanna a morte.

Fotografo di guerra, Hetherington raccontava però la guerra dei perdenti, la guerra fatta di debolezza e fragilità, mostrandone gli aspetti più intimi e privati, raschiando il fondo, l’anima dei soldati esausti. Meraviglioso, di una forza evocativa da togliere il fiato il suo lavoro fotografico del 2008: “ Sleeping soldiers”, soldati statunitensi di base in Afghanistan, fotografati mentre dormono. Commovente e spiazzante, un lavoro ingenuo e allo stesso tempo rivoluzionario: mostrare il nulla, la non azione in tempo di guerra.

Sleeping soldiers - Tim Hetherington 2008

Tim Hetherington 2008: Sleeping Soldiers

Nel 2008 aveva co-diretto il documentario (candidato all’Oscar) Restrepo; film che racconta un anno di vita di un plotone nella valle del Korengal in Afghanistan, una delle zone più critiche di tutta l’Afghanistan. Documentario che vinse il Gran Premio della Giuria al Sundance Film Festival.

[youtube MlG82nza9Ro 520]

Qui troverete alcuni dei suoi reportage più significativi: tsunami Indonesia 2005, Liberia 2003, Sleeping soldiers 2007, War Graffiti 2008.

In the bunker

0 0 votes
Article Rating
Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments