«È meglio fare la cosa più piccola del mondo piuttosto che considerare mezz’ora del nostro tempo come una cosa da nulla »

Tempo fa in treno incontrai un tipo; non so come ma finimmo a parlare di libri. Non era quello che si può definire un lettore forte ma aveva buona volontà. A un certo punto gli chiesi se avesse mai letto La metamorfosi di Kafka; mi rispose che i libri troppo lunghi non riusciva proprio a leggerli. «Mio caro» risposi «oggi è il suo giorno fortunato, deve infatti sapere che uno dei più grandi capolavori del novecento consiste di sole 70 pagine e il suo peso è di appena 90 grammi.» Ricordo ancora la sua bocca spalancata.
Ma ora veniamo a noi. Non penserete davvero che sia così folle da parlarvi della Metamorfosi? Vorrei fare un altro tipo di considerazione, invece: vediamo da cosa potreste sottrarre il vostro tempo e impiegare i 75 minuti che occorrono alla lettura di questo straordinario libro.
1_ 75 minuti: il tempo che trascorrete davanti a YouPorn quando vi sentite tristi e soli e avete bisogno di affetto.

2_ 75 minuti: il tempo che trascorrete davanti a “Uomini e donne” il pomeriggio dopo mangiato (tra l’altro il programma preferito da Everardo dalla Borsa)
3_ 75 minuti: il tempo che vi ci vuole per controllare Facebook e poi Twitter e poi l’email e Facebook e Twitter e contemporaneamente seguire “Uomini e donne” (il programma preferito da Everardo della Borsa)
4_ 75 minuti: il tempo medio della vostra partita a Guitar hero con Everardo dalla Borsa
5_ 75 minuti: il tempo che perdete ad ascoltare l’ultimo album di Lou Reed con i Metallica
6_ 75 minuti: il tempo che perdete a…
LA METAMORFOSI, Franz Kafka, 67p – 1 ora e 15 minuti
«Quando Gregor Samsa una mattina nel suo letto si svegliò da sogni inquieti, si ritrovò trasformato in un immane insetto.»

Federico Tamburini

pubblicato per la prima volta su finzionimagazine.it

0 0 vote
Article Rating
Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments