Ogni lunedì leggiamo, analizziamo, commentiamo i fatti di cronaca e i grandi temi dell’attualità politica e sociale con un “editoriale”, o meglio una “distorsione”, facendo parlare una canzone, un autore o un album.

Arrivederci ArcoreDite la verità.
Chi avrebbe detto solo pochi mesi fa, in preda alla sgradevole sensazione che ci saremmo sciroppati Berlusconi fino al 2098… chi avrebbe detto che coi primi caldi del 2012 l’impresentabile, orrido, pagliaccesco B. sarebbe scolorito in un ricordo così lontano e superato da permetterci di pensarlo con un ironico “Arrivederci”?

Con la “viva e vibrante” speranza di non trovarci a passare da un comico dilettante ad uno professionista (fonte La7 ieri il M5S, in trend di ulteriore crescita ha eguagliato il Pdl a quota 18,1%) ma con gradi di opacità analoghi, vi lascio con la toccante versione del cantante più sottovalutato del ‘900, forse a causa del fatto che era uno straripante – in talento – trombettista. Solo Tom Waits mi trasmette quei brividi lì.

E lo sberleffo è servito.

Berlusca, tiè.

[youtube V9ouCCDBaKA 520]

Andrea Marzi

Il prossimo appuntamento con Distorsioni sarà lunedì 18 Giugno
0 0 votes
Article Rating
Notifiche
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Gaioing
Gaioing
12 Giugno 2012 12:21

x il dibattito Devo riconoscere che, almeno per ora, ho sottovalutato l’ascesa di M5S. Avevo pensato a una riorganizzazione dei partiti a cominciare da quelli del centro-destra e invece nulla di tutto questo. Nel centro destra, fino a che Berlusconi non esce di scena definitivamente, la ricomposizione dei moderati è impossibile. Anche a sinistra c’è molta incertezza a causa della miopia di Bersani di voler corteggiare a tutti i costi quelli che lui chiama “i moderati”. Tutto ciò giova all’ ascesa del movimento di Grillo. Ora sono curioso di vedere chi sono i più lesti nel prendere questo insperato taxi!… Leggi il resto »