La notte più lunga di Lisbona l’ho attesa tanto tempo, l’ho rivissuta nell’incanto: dall’Avenida a Madragoa, dal Bairro Alto all’Alfama, costumi, piante, birre, sardine, sfilate e tanto fado nelle orecchie, tante marce popolari, tanto rumore di passi che si muovono sul selciato dei vicoli, che si affacciano alle porte, che siano locali o case private, bar o negozi aperti per soddisfare le ultime esigenze di una notte che non ha fine… Quella fra il 12 e il 13 giugno è la notte di Sant’Antonio, il santo pescatore che è partito da Lisbona per giungere a predicare a Padova.

Ana Moura.
Ana Moura


I lisbonesi ne sono orgogliosi, le giovani coppie promettono nella sua chiesa l’amore eterno. Sacro e profano si mescolano, è questione di odori, la santità da una parte la spesa di ogni giorno dall’altra.

Sant'Antonio

Nel mezzo, mentre il Castelo de Sao Jorge domina dall’alto la città, c’è la musica, la colonna sonora che non solo all’Alfama – il paradiso della festa, il luogo d’origine del santo e di arrivo della processione il pomeriggio del 13 – riempie ogni angolo e ti sbatte addosso qualunque cosa tu faccia.

Sant'Antonio 2

Vivere questa notte vuol dire assaporare Lisbona in ogni sua parte, vuol dire bagnarsi nel Tago e riapparire venere o apollo, vuol dire incontrare all’improvviso una guitarra che suona e una voce che canta, “Lisboa menina e moça” o “Vou a dar beber a dor” o “Lisboa Antiga” o qualunque altra cosa che ti fa entrare in un mondo che senti di avere sempre avuto dentro.

Sant'Antonio 4

E se al tavolo di Praça das Cebolas, alle tre del mattino, incontri Celeste o Jorge, Ana o Raquel, non farti scrupoli: sono come noi, sono il fado che percorre le pietre della città anche per chi storce la bocca per una tradizione vecchia e conformista.

Sant'Antonio 5

Però, quello che rappresenta, ciò che è il “Povo que lavas no rio”, rimane a vita nella memoria e sulla pelle. E alle tre del mattino, magari sotto un temporale di caldo, si può cantare a squarciagola lo stesso, perché sappiamo tutti che domani sarà anche un altro giorno, ma questa Lisbona non finirà mai.

Celeste Rodrigues
Celeste Rodrigues
Marco Poeta, Celeste Rodrigues
Marco Poeta, Celeste Rodrigues
Celeste Rodrigues, Ana Moura
Celeste Rodrigues, Ana Moura
0 0 votes
Article Rating
Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments