Improvvisamente emerge un problema di democrazia all’interno del M5S. Il consigliere regionale dell’Emilia Romagna Favia afferma (esilarante questa versione con sottotitoli) ciò che abbiamo anticipato da parecchio tempo a questa parte in numerosi post su questo blog circa il ruolo della Casaleggio associati. Ad esempio in questo post del giugno scorso anticipavo alcuni dubbi citando lo stesso caso Tavolazzi che cita Favia nell’intervista “rubata”. In ogni caso sincera.
Ancora, più di un anno fa – luglio 2011 – pubblicavamo una lettera di un ex militante uscito dal movimento dopo il primo V day insieme ad altri proprio per aver constatato a livello locale che a Grillo (oggi diremmo a Casaleggio) della democrazia interna importa poco, anzi, Casaleggio, a sentire Favia, la vivrebbe come un intralcio. Ne sono personalmente convinto anch’io, senza dimenticare gli aspetti positivi della battaglia di Grillo, aspetti oscurati – come dice ancora Favia – dal fatto di essere un istintivo, condannato quindi ad appaltare gli aspetti organizzativi ad un Casaleggio qualunque. –Io l’isola non l’ho trovata, Grillo si? –

Pereira

 

0 0 votes
Article Rating
Notifiche
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Andrea Marzi
Andrea Marzi
10 Settembre 2012 19:37

Caro Vanny, forse ti è sfuggito ma la stampa cartacea ha dedicato molto spazio a quel post che – purtroppo – non è di Grillo ma di un giornalista free lance che ipotizza complotti e artifizi tecnici. Non mi permetto di confutarli, non è questo il problema. Il problema è: può il leader carismatico e spesso brillantemente logorroico, perdere la parola proprio nel momento più delicato della vita del Movimento e sul tema più importante (la democrazia interna)? Per me la risposta può solo essere politica, non di un giornalista free lance. La si può pensare diversamente da lui? Gli… Leggi il resto »

Redazione
Admin
10 Settembre 2012 08:49

Come non dice niente? Semmai perché la stampa di regime (Repubblica in primis) non dice niente della replica di Grillo? Forse perché Partiti, massoneria e banchieri si sono alleati per sopravvivere contro il comico populista? Lo squadrone capitanato da Napolitano e Monti grida guerra al “populismo” e tutti agli ordini. Ma che viva Grillo allora! Comunque la spiegazione di Grillo c’è e come, e come sempre solo ed esclusivamente sul suo sito, leggasi Il gelato nascosto. E che diciamo invece dei post illuminanti sulla situazione sudamericana che il “comico” ci sta regalando? Perché invece di tutto ciò non se ne… Leggi il resto »

Fresca
Fresca
10 Settembre 2012 08:29

Perché Grillo non dice niente?