Grasso e Boldrini presidenti delle camere.

Grasso e Boldrini presidenti delle camere.

Ora tutti a parlare di vittoria politica di Bersani. Ci andrei piano, parlerei di vittoria solo se riuscisse nei prossimi mesi a portare a casa una buona parte degli otto punti di cui ha parlato.
Intanto, riguardo alle elezioni di Presidenti di Camera e Senato parlerei di occasione persa dal Pd. Eleggere un M5S in una delle due poltrone avrebbe reso molto più praticabile la strada di Bersani. Ormai la frittata è fatta.

Per carità, uscendo dal tema delle occasioni tattiche e strategiche perdute dal Pd, per il Paese si tratta di una frittata squisita, cucinata esclusivamente per merito del cuoco-ombra Grillo. Quando mai il Pd avrebbe eletto due figure di quel profilo di sua sponte e per proprie risorse?
Senza Grillo avremmo avuto Franceschini e Finocchiaro, e avremmo pure dovuto ringraziare (è una battuta).
Invece ieri dopo uno strepitoso e toccante discorso alla Camera, Boldrini è andata in via Fani a Roma a rendere omaggio ai caduti del rapimento Moro. A piedi. Senza scorta. La Finocchiaro non era capace neanche di andare a fare la spesa, senza la scorta. E ripeto, questo non lo dobbiamo a Bersani ma a Grillo.

Detto questo, osservo che cominciano i primi casi di eletti M5S che iniziano a pensare con la loro testa e senso di responsabilità. Tanto di cappello, anche per le dichiarazioni in Tv degli eletti siciliani a proposito del ballottaggio Schifani-Grasso, che in un paese normale non si sarebbe neppure mai verificato. Ebbene, Grillo li ha chiamati traditori. A me sembra che siano stati gli altri senatori grillisti a tradire. Tradire i loro elettori. E forse i disubbidienti hanno fatto un gran favore al M5S in vista di prossime elezioni, pensate se si fossero presentati come quelli che avevano favorito l’elezione di Schifani a Presidente del Senato…

Penso che ci saranno altri casi di coscienza intorno a leggi importanti per il Paese e di nuovo assisteremo ad un duello fra il narcisismo nichilista di Grillo e il vitale godimento di semplici cittadini che si troveranno in mano l’occasione di cambiare leggi porcata e di approvarne di degne con semplice gesto della mano. A Grillo non piacerà, ma lui dovremo ringraziare, se succederà.

This is my land

Pereira

0 0 votes
Article Rating
Notifiche
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Gaioing
Gaioing
21 Marzo 2013 14:38

@Pereira Consiglio di consultare questo link: http://www.tzetze.it/2013/03/le-prime-proposte-di-legge-del-nuovo-parlamento.html Ci sono le prime 550 proposte di legge del nuovo, si fa per dire, Parlamento… Si va dalla proposta di istiture il “Principato di Salerno” ( non sto scherzando), alla richiesta di un contributo per il Teatro Comunale di Bologna (se ne dovrebbe occupare il Comune).. e addirittura alla proposta di Scilipoti che chiede la potestà dello Stato Italiano a battere moneta (ovvero a uscire dall’euro…ma con chi è stato eletto Scilipoti?)… e altre amenità del genere quando lo Stato è prossimo al fallimento e tanta gente è disperata. Ebbene…costoro non hanno ancora… Leggi il resto »